L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato gli aggiornamenti per quanto riguarda il Bonus Mobili ed Elettrodomestici. Il documento pubblicato ci mostra in maniera più rapida e semplificata le modalità per ottenere le detrazioni, per singole unità immobiliari e per i condomini, quali sono gli interventi ed i lavori che hanno diritto al Bonus Fiscale, e contiene l’elenco dei mobili e degli elettrodomestici che rientrano nella Detrazione Fiscale del 50%. Sono inoltre indicate le modalità di pagamento e i documenti necessari per ottenere il Bonus.

Ricordiamo che per avere la detrazione è necessario realizzare una ristrutturazione edilizia, sia su singole unità immobiliari residenziali sia su parti comuni di edifici, sempre residenziali ed occorre che le spese per questi interventi di recupero edilizio siano sostenute a partire dal 26 giugno 2012. Per ottenere il bonus è inoltre necessario che la data dell’inizio dei lavori di ristrutturazione preceda quella in cui si acquistano i beni.

Esempi di lavori su singoli appartamenti
o parti condominiali che danno diritto al bonus:

Manutenzione straordinaria

•    installazione di ascensori e scale di sicurezza
•    realizzazione dei servizi igienici
•    sostituzione di infissi esterni con modifica di materiale o tipologia di infisso
•    rifacimento di scale e rampe
•    realizzazione di recinzioni, muri di cinta e cancellate
•    
costruzione di scale interne
•    sostituzione dei tramezzi interni senza alterazione della tipologia dell’unità immobiliare

Ristrutturazione edilizia

•    modifica della facciata
realizzazione di una mansarda o di un balcone
•    
trasformazione della soffitta in mansarda o del balcone in veranda
•    
apertura di nuove porte e finestre
•    
costruzione dei servizi igienici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti

Restauro e risanamento conservativo

•    adeguamento delle altezze dei solai nel rispetto delle volumetrie esistenti
•    ripristino dell’aspetto storico-architettonico di un edificio

Esempi di lavori di manutenzione ordinaria 
su parti condominiali che danno diritto al bonus:

•    tinteggiatura pareti e soffitti
•    sostituzione di pavimenti
•    
sostituzione di infissi esterni
•    
rifacimento di intonaci
•    sostituzione tegole e rinnovo delle impermeabilizzazioni
•    riparazione o sostituzione di cancelli o portoni
•    riparazione delle grondaie

Scarica la Guida al Bonus Mobili e la Circolare interventi bonus fiscali

Lascia un commento