Sono numerosi i vantaggi che si possono trarre quando prestazioni tecnologiche e ambientali coincidono. Scegliendo una finestra in PVC:

– Si avrà un maggiore risparmio energetico;

– Si avrà un maggiore isolamento termico;

Si avrà un risparmio dei costi nel lungo periodo grazie al minor consumo di energia;

Infine, il PVC è un materiale riciclabile al 100%.

Proprio su quest’ultimo punto vogliamo focalizzare l’attenzione di questo articolo, parlandovi del riciclo del PVC e delle qualità degli infissi realizzati con materiale riciclato.

Il riciclo del PVC

Grazie alle sue caratteristiche, è possibile fondere più volte il materiale PVC senza che esso perda le sue proprietà e qualità che lo rendono unico nella realizzazione di serramenti. La miscela ottenuta durante il processo di riciclaggio presenta un’ottima omogeneità che le permette di competere con il materiale nuovo e dunque di essere riutilizzabile per la costruzione di nuovi profili per le finestre. Questo processo può essere effettuato per ben sette volte senza che venga alterata la qualità del materiale, non solo, ma la durata della finestra in PVC riciclato è la stessa di un prodotto nuovo, una longevità di circa 30 anni.

UN ESEMPIO CONCRETO

Un esempio di come il PVC sia la migliore scelta di serramenti, efficiente ed economica, lo troviamo in Germania, a Friburgo, dove è stata effettuata una ristrutturazione di otto blocchi contenenti ciascuno 194 appartamenti nella zona residenziale del quartiere Betzenhausen. Sono state sostituite 1500 vecchie finestre in PVC con altrettante finestre in PVC con prestazioni superiori. I vecchi infissi sono stati poi riciclati per essere reimpiegati nella produzione di altre finestre e prodotti da costruzione.

Adottare i modelli in PVC è importante al giorno d’oggi in un momento di austerità economica, si riuscirà in questo modo a risparmiare denaro rispettando le normative riguardanti l’ecosostenibilità, e garantendo un migliore comfort e isolamento termico per le abitazioni.

Lascia un commento