Abbiamo spesso parlato degli incentivi fiscali per lavori di ristrutturazioni ma oggi vogliamo proporre un approfondimento sull’utilizzo delle detrazione, o meglio su come gli italiani utilizzerebbero le detrazioni fiscali del bonus casa e del bonus energia. A questo ci ha pensato Casa.it che, nelle prime due settimane di gennaio 2014, ha chiesto a 5000 italiani proprietari di case come avrebbero usato gli incentivi e in quali ambienti della casa avrebbero investito, questo per scoprirne sogni, aspirazioni e intenzioni di spesa.

Da questo sondaggio è emerso che il 28% degli intervistati desidera rinnovare il bagno, il 24% rinnovare la cucina e il 20% utilizzerebbe i bonus fiscali per la sostituzione degli infissi.

Per gli interventi sull’edificio al primo posto si troviamo il desiderio di rifare un nuovo impianto di riscaldamento (31%), seguito dal rifacimento degli interni (27%) e dalla facciata con cappotto termico (24%).

Il dato rilevante è l’elevata percentuale degli Italiani disponibili a investire in consistenti lavori, sia interni che esterni, approfittando della proroga delle detrazioni fiscali per gli interventi di risparmio energetico e ristrutturazione è inoltre interessante che una grossa percentuale dei proprietari di case intervistati colloca gli infissi tra le priorità per quanto riguarda la ristrutturazione della casa un dato che sottolineerebbe un riposizionamento, positivo, degli infissi nella mappa mentale degli italiani.

Dati e informazione da Guidafinestra.it

Lascia un commento